+43 6477/8224-0
 
 
 
 

Stöcklalm (1.755m) - Gontal – Muhr

La legna! Abbronzata dal sole, e poi essiccata con ogni cura e accatastata a regola d’arte davanti alla baita di montagna. Sono questi i simboli della bella vita e di un’intimità davvero unica, quella di un fuoco che scoppietta felice nel focolare di casa. All’alpeggio Stöcklalm imparerete a spaccare la legna, a rompere il ciocco in quattro con un secco colpo d’accetta, e finalmente scoprirete la tecnica dell’accatastamento. Dovrete però usare le vostre braccia, c’è legna per tutti! E come vanno usati i ciocchi di legno? E a cos’altro possono servire? Chiedete, e la gente dell’alpeggio risponderà ad ogni vostra domanda.

Stöcklalm: il gusto dell’alpeggio
I ciocchi di legno sono scelti con attenzione per la cottura del pane e contati uno ad uno: non si deve scherzare su queste cose. La gente dell’alpeggio Stöcklalm sa bene che per un pane saporito ed energetico ci vuole legna selezionata, tagliata con cura. La specialità dell’alpeggio Stöcklalm è il pane casereccio accompagnato da diversi tipi di formaggio. Periodo di apertura: da metà giugno a metà settembre

Come raggiungerci
L’escursione all’alpeggio Stöcklalm porta a 1.755 metri di altezza. Punto di partenza: parcheggio dietro alla locanda Gasthof Bacher, Katschberg. Seguire il sentiero pianeggiante che porta alla baita Pritzhütte e alla casa “Haus Almfried”. Proseguire prima in salita e poi in discesa, passare davanti all’alpeggio “Doktoralm” e arrivare al “Wengeralm” dove il sentiero diventa sassoso. L’intera escursione dura circa 2 ore e mezzo. In alternativa, si può partire da Muhr, comune del Parco nazionale: dal parcheggio Schellgaden all’alpeggio Stöcklalm ci vogliono circa 2 ore di cammino. Questo percorso è molto amato dai mountain-bikers.

Difficoltà: media
Durata: 2,5 ore
 
 
 
Vai alla lista